fbpx
Artboard 1pollino

I TOUR DEL FORNELLETTO: il Parco Nazionale del Pollino (trekking guidato) (4-5 LUGLIO)

35,0030,00

Che cos’è un TOUR DEL FORNELLETTO?

Ti proponiamo un weekend per pochi intimi selvaggi!

Ecco in cosa consiste l’avventura:

  • Gruppo ristretto (massimo 10 partecipanti);
  • Un’escursione a piedi salendo su due delle vette  del Massiccio del Pollino: il Monte Pollino e la Serra Dolcedorme
  • Un’ esperienza di pernotto selvaggio in tenda (seguendo il protocollo S.Pa.Pe: GUARDA QUI per capire di che parliamo)
  • Ed infine una cena cucinata da te stesso con i nostri fornelletti, ingredienti a km 0 (che ti forniremo noi) e seguendo le nostre indicazioni live! (un vero e proprio corso di cucina wild in natura)

 

 

Genere di Vacanza
Trekking
  • Livello di difficoltà Moderato
    3/8
  • Dimensioni Gruppo Min partecipanti
    10

I TOUR DEL FORNELLETTO: il Parco Nazionale del Pollino (trekking guidato) (4-5 LUGLIO)

Una due giorni nel Parco Nazionale del Pollino, salendo a piedi su le sue più alte vette.

Uno dei classici appuntamenti annuali di Ciclomurgia, se non l’hai ancora vissuto non lasciarti sfuggire la possibilità di emozionarti nel verde vivo di una faggeta estiva

AAA: Se il numero di partecipanti dovesse essere inferiore alle 10 persone ci sarà un rincaro di 5 euro sulla quota individuale.

Clicca su “Itinerario” e scopri il programma dei due giorni!

 

Cos'è incluso ed escluso nel pacchetto

Servizi inclusi nel tourServizi inclusi nel prezzo.
  • Guida Ambientale Escursionistica a seguito per il trekking;
  • kit del fornelletto e laboratorio di cucina selvaggia (ovviamente ci cuciniamo sia la cena che la colazione)
  • Assicurazione RCT della guida
  • Logistica
What is not included in this tour?Servizi non inclusi nel prezzo.
  • Transfer

OPZIONABILE:

  •  Assicurazione infortuni con 2 euro di supplemento sulla quota individuale 
  • Noleggio tenda da 2 persone: 15 euro (in questa cifra sono inclusi i costi di sanificazione)
  1. Giorno2 Scalata del Pollino e del Dolcedorme

    Sveglia, colazione col fornelletto smontaggio del campo e partenza per le scalate.

    Questa volta abbiamo voluto esagerare perchè con i gruppi ristretti ce lo possiamo permettere.

    Partiremo conquistando la vetta numero 1 della giornata, Il Monte Pollino ( 2.248 m s.l.m), e poi seguendo la cresta della Serra Dolcedorme saliremo all’omonima vetta che con i suoi 2.267 metri di altezza, costituisce la cima più elevata del massiccio del Pollino, oltre che dell’arco appenninico meridionale.

    Qui ci troviamo proprio sul confine tra la Basilicata e la Calabria e, se il cielo e terso, da questa altezza si può vedere sia il Mar Tirreno che lo Jonio e il golfo di Taranto.

    Nel pomeriggio scenderemo ai Piani del Pollino per tornare al punto di partenza e ripartire verso la Puglia.

     

    Rientro a Bari in serata.

  • – Scarponcini da trekking serii (impermeabili e a prova di fango e neve);- Zainetto per l’escursione (non borse a tracolla) servirà a portare pranzo a sacco ed borraccia ed eventuali altri oggetti personali;- Torcia elettrica (anche quelle che si vendono ai negozi cinesi vanno bene, certo la ticchetta che si mette in fronte è la cosa più comoda, ma se dovete comprarla apposta fate prima a trovare un qualsiasi strumento elettrico che faccia luce..non il cellullare…ahaha);-  borraccia (potete usare anche semplice bottiglia di plastica da 1,5 litri);- sacchetto di plastica per rifiuti (se ve lo portate da casa evitiamo la caccia al sacchetto in loco);- Busta condominiale dei rifiuti (quelle nere spesse, se volete divertirvi sulla neve creando artigianalmente uno slittino improvvisato);- Fettuccia, insomma, due o tre pezzi di cordino sottile (potrebbe servire per legare allo zaino le ciaspole, li dove si può camminare più agevolmente senza di esse..);- guanti (impermeabili se volete divertirvi con la neve);- cappello di lana;- Pantaloni da trekking invernali (o pantalone più leggero con calzamaglia da sotto);- Giacca a vento seria;-  kway (o poncho);- pile o felpa calda (vestitevi a cipolla così se dovesse far caldo vi alleggerite facilmente)- non è essenziale, ma vi consigliamo la MAGLIA TERMICA (non ingombra e vi tiene veramente caldi (anche questa la trovare a Decathlon);- LE GHETTE VE LE DIAMO NOI!!