fbpx

Weekend nel Parco Nazionale del Pollino + rafting sul fiume Lao (20/21 LUGLIO)

130,00
Se non fai rafting 100,00

Una due giorni nel Parco Nazionale del Pollino, salendo a piedi su alte vette e scendendo in rafting lungo freschi torrenti…

Uno dei classici appuntamenti annuali di Ciclomurgia, se non l’hai ancora vissuto non lasciarti sfuggire la possibilità di emozionarti nel verde vivo di una faggeta estiva e nelle limpide acque del Fiume Lao …

NON VUOI FARE RAFTING?
NO PROBLEM!!
TI ELIMINIAMO L’ATTIVITA’ DAL PREZZO

 

 

  • Genere di Vacanza
  • Livello di difficoltà Abbastanza Facile
    2/8
  • Dimensioni Gruppo Min partecipanti
    8
Tutto circa Weekend nel Parco Nazionale del Pollino + rafting sul fiume Lao (20/21 LUGLIO).

Attraverseremo immense foreste di  faggio, di castagno, di cerro popolate dal lupo appenninico, dal capriolo, dall’aquila  reale, dal gufo nero, dal corvo imperiale, ci affacceremo su pianori  silenziosi e dormienti per godere dei vividi colori dei paesaggi del Pollino che, per chi non lo sappia, dal 2015 è divenuto patrimonio dell'UNESCO.

Livello  di difficoltà del trekking: E (escursionistico)

 

 

 

Cos'è incluso ed escluso nel pacchetto
Servizi inclusi nel tourServizi inclusi nel prezzo.
  • Guida Ambientale Escursionistica a seguito per il trekking;
  • Campo base con tende da noi fornite (ma chi vuole può prenotare un letto in appartamento con supplemento sulla quota come specificato qui a lato)
  • 1 cena, 1 light lunch "il Pranzo di Piero";
  • Assicurazione;
  • Logistica
  • Rafting
Servizi non inclusi nel tour.Servizi non inclusi nel prezzo.

OPZIONABILE:

  •  Pernottamento in appartamento: 15 euro di supplemento
  • Trasporto con nostro furgone per i primi 8 con partenza da Trani (ma se abitate in una delle città costiere tra Trani e Bari possiamo passare a prendervi): 15 euro in più a persona (a copertura dei consumi di trasporto)
  1. Day 1 PARCO NAZIONALE DEL POLLINO - TREKKING e RAFTING

    Partiremo dalla Puglia per raggiungere le alte vette del Parco Nazionale del Pollino.... Ore 8:00 trasferimento in auto a Colle Impiso punto di partenza del nostro trekking, destinazione SERRA DOLCEDORME (2.247 metri ) Un trekking sulla vetta più alta del Massiccio del Pollino e poi giù ai Piani del Pollino, un posto che lascia a bocca aperta anche coloro che ci sono stati più e più volte. Lontano da tutto e da tutti, immersi nella wilderness più assoluta. A fine trekking  spostamento presso il Centro Rafting Adventure Lao dove ceneremo tutti insieme con una succulenta grigliata (tranquilli, anche i vegetariani avranno pane per i loro denti...;) Pernottamento in appartamenti (supplemento sulla quota base) oppure Pernottamento in tenda (gratuito con tende da noi fornite)

  2. Day 2 RAFTING SUL FIUME LAO

    Sveglia, colazione autogestita al bar Rafting lungo la DISCESA CLASSICA / TRATTO MEDIO del fiume LAO. Paesaggisticamente é il percorso più suggestivo del fiume, alterna rapide a verdi pozze in una gola rocciosa. Un attività che c’impegnerà tutta la mattinata. La durata totale dell’attività è suddiviso in due ore di discesa effettiva, cioè "in acqua", mezz'ora di briefing teorico-pratico ed il resto del tempo servirà per iscrizione, vestizione e trasferimenti. Per il primo pomeriggio, una volta rientrati dalla discesa lungo il fiume, ci aspetta un light lunch a buffet estivo e rinfrescante! Dopo lo spuntino ripartenza per il rientro nella nostra amata Puglia! Rientro a Bari in serata.

  • - Scarponcini da trekking serii (impermeabili e a prova di fango e neve);- Zainetto per l'escursione (non borse a tracolla) servirà a portare pranzo a sacco ed borraccia ed eventuali altri oggetti personali;- Torcia elettrica (anche quelle che si vendono ai negozi cinesi vanno bene, certo la ticchetta che si mette in fronte è la cosa più comoda, ma se dovete comprarla apposta fate prima a trovare un qualsiasi strumento elettrico che faccia luce..non il cellullare...ahaha);-  borraccia (potete usare anche semplice bottiglia di plastica da 1,5 litri);- sacchetto di plastica per rifiuti (se ve lo portate da casa evitiamo la caccia al sacchetto in loco);- Busta condominiale dei rifiuti (quelle nere spesse, se volete divertirvi sulla neve creando artigianalmente uno slittino improvvisato);- Fettuccia, insomma, due o tre pezzi di cordino sottile (potrebbe servire per legare allo zaino le ciaspole, li dove si può camminare più agevolmente senza di esse..);- guanti (impermeabili se volete divertirvi con la neve);- cappello di lana;- Pantaloni da trekking invernali (o pantalone più leggero con calzamaglia da sotto);- Giacca a vento seria;-  kway (o poncho);- pile o felpa calda (vestitevi a cipolla così se dovesse far caldo vi alleggerite facilmente)- non è essenziale, ma vi consigliamo la MAGLIA TERMICA (non ingombra e vi tiene veramente caldi (anche questa la trovare a Decathlon);- LE GHETTE VE LE DIAMO NOI!!